Cuscino per Cervicale, come sceglierlo? » Rimedi per la Cervicale

Cuscino per Cervicale: come sceglierlo?

L’obiettivo di utilizzare un cuscino per cervicale è quello di aiutare a mantenere il collo allineato con la schiena.

I problemi alla cervicale sono spesso causati da una cattiva postura durante il sonno, ecco perché un cuscino di alta qualità può aiutare alleviando le tensioni muscolare e riducendo il dolore.

Quando il collo e le spalle non ricevono un sostegno sufficiente, si verifica un’aumento della pressione sulla colonna vertebrale che può causare un disallineamento delle vertebre della colonna vertebrale.

Comodità e supporto sono entrambi due fattori importanti nella scelta del cuscino giusto.

Il miglior guanciale per la cervicale è quello che ti fa sentire a tuo agio offrendo riposo al capo, sostenendo la testa, il collo e le spalle e si abbina alla perfezione al materasso.

Fattori che influenzano la scelta del miglior cuscino per la cervicale

Determinare quale sia il giusto guanciale in presenza di problemi di cervicale non è sempre una scelta semplice e immediata, tre fattori in particolare aiutano ad orientarsi tra le tipologie in commercio:

  1. La posizione durante il sonno
  2. La dimensione
  3. Il tipo di imbottitura del cuscino

La posizione durante il sonno e la dimensione del cuscino

Ad esempio coloro che dormono in posizione laterale avranno bisogno di un cuscino più solido per riempire la distanza tra l’orecchio e la spalla e, sebbene la posizione sulla pancia non sia raccomandata a chi soffre di cervicale, coloro che mantengono l’abitudine di dormire a pancia in giù necessiteranno di un cuscino di estremamente sottile, quasi piatto.

Chi invece ha l’abitudine di dormire sulla schiena necessiterà di un cuscino più piatto, per mantenere la testa e il collo allineati.

Oltre alla dimensione e all’imbottitura anche i materiali e la forma possono fare la differenza:

un cuscino più arrotondato può aiutare a sostenere la naturale curvatura della colonna vertebrale, così come i cuscini fatti di schiuma o piume, che risultano essere ottimi per i problemi di cervicale.

Tipologie di cuscini e imbottiture

Cuscino in Memory Foam per cervicale

Il materiale di cui è composto un cuscino in memory foam è schiuma densa a base di poliuretano ed è considerato un innovazione nel mondo dei cuscini e dei materassi.

Il nome deriva dal fatto che questo materiale mantiene la forma del vostro corpo per circa 30 secondi per poi tornare alla sua forma d’origine, utile per chi si muove molto durante il sonno.

Anche in questo caso le caratteristiche sono diverse, ad esempio:

  • Flessibilità – capace di adattarsi alla linea della testa e alle curve del corpo.
  • Antiacaro – poiché crea un ambiente sgradito a questi piccoli insetti.
  • Distribuzione della pressione – risultando confortevole e morbido durante il sonno.
  • Prezzo – molto contenuto.

I cuscini in memory foam forniscono anche un ottimo supporto per il collo, a differenza di alcuni guanciali in gommapiuma che spesso possono essere troppo duri e aggravare i dolori alla cervicale.

Per quanto riguarda l’imbottitura, esiste una vasta gamma di soluzioni a cui orientarsi in rapporto a diversi tipi di esigenza, anche se quelli che vanno per la maggiore sono i cuscini in piuma d’oca.

Cuscino in piume d'oca

Questi guanciali sono leggeri e morbidi e sono generalmente composti di piume d’oca o d’anatra, offrono comfort e morbidezza ma sono tendenzialmente più costosi.

Al contrario, i cuscini in piuma sintetica sono meno costosi di quelli naturali, e dovranno essere sostituiti più frequentemente.

I cuscini con riempimento in poliestere sono una scelta relativamente economica. Offrendo a chi soffre di cervicale una consistenza da media a morbida, ma tendono ad appiattirsi con il tempo e in genere devono essere sostituiti più frequentemente rispetto ad altri tipi di cuscini.

Una delle migliori soluzioni per i problemi di cervicale sono i cuscino in lattice. Risultano estremamente confortevoli e resistenti, questi cuscini sono progettati per fornire supporto extra alla testa e al collo, limitando i movimenti durante il sonno e riducendo la rigidità del capo.

Cuscini in lattice per cervicale

Una delle migliori soluzioni per i problemi di cervicale sono i cuscino in lattice. Risultano estremamente confortevoli e resistenti, questi cuscini sono progettati per fornire supporto extra alla testa e al collo, limitando i movimenti durante il sonno e riducendo la rigidità del capo.

Il lattice è un materiale di origine naturale che si ricava dall’albero della gomma, che viene poi lavorato fino ad ottenere una schiuma.

I vantaggi di questo prodotto sono diversi:

  • Antibatterico e anallergico – grazie alla sua struttura ad alveare possiede un buon ricambio d’aria evitando così che il sudore stagni e crei un clima adatto ai batteri.
  • Non trattiene il calore – rendendolo adatto sia nei periodo estivi che in quelli invernali.
  • Elastico e morbido – così da adattarsi alle curve della testa e del collo anche più rispetto ad un cuscino per cervicale in memory foam.
  • Ecologico e reciclabile – essendo di origine naturale.

Miglior cuscino per cervicale

In cima alla classifica dei migliori guanciali per la cervicale si collocano i cuscini in memory, diventati estremamente popolari negli ultimi anni per l’elevata capacità di adattarsi a chi li utilizza, rispondendo al peso e al calore corporeo.

Dunque quale cuscino scegliere per la cervicale? di seguito una selezione dei migliori:

Miglior cuscino in memory foam per cervicale

Il cuscino in memory foam per cervicale modello “Lisbona” grazie alla sua forma progettata da medici, mantiene testa e collo perfettamente allineati con la colonna vertebrale, indipendentemente dalla posizione che si assume durante il riposo notturno.

La schiuma memory foam ad alta densità di cui è costituito distribuiscono perfettamente il peso e poiché si dorme con un perfetto allineamento, si respira meglio e si russa di meno.

La sua fodera traspirante è in grado di disperdere il calore del corpo mantenendo la testa asciutta e comoda. Non c’è bisogno di girarlo sul lato fresco perché si sarà sempre sul lato fresco.

Miglior cuscino in lattice per cervicale

Il cuscino in lattice per cervicale modello “Malaga” è molto elastico e traspirante grazie alla foratura, allevia il dolore alla schiena e riduce il russare mantenendo allineate le vie respiratorie.

Grazie alla sua capacità di adattarsi con la pressione della testa, essendo un materiale termo-sensibile, è molto consigliato per chi soffre di torcicollo, artrosi cervicale e insonnia. Le dimensioni sono di 70×40 cm, e l’altezza è di 12 cm.

E’ un prodotto  ipoallergenico, antibatterico e inodore.

Questo cuscino per cervicale è indeformabile in grado di sostenere il corpo per poi tornare alla sua forma originale e grazie alla sua traspirazione garantisce una maggiore durata igienica.

Cuscino+Materasso: combinazione vincente

Per i problemi di cervicale è altrettanto importante combinare il guanciale con il materasso più idoneo:

se usi un materasso rigido un cuscino più morbido può essere la migliore soluzione, perché il cuscino è adagiato su una superficie solida e deve adattarsi alla pressione del peso della testa nella posizione di partenza del sonno.

Dormendo su un materasso più morbido, invece, un cuscino più solido potrebbe essere più indicato a tenere la testa e il collo allineati.

La chiave è trovare un cuscino che assicuri il giusto sostegno. Un cuscino troppo alto o rigido non consente al collo di rilassarsi completamente durante il sonno, un cuscino troppo piatto mette a dura prova i muscoli cervicali, peggiorandone l’infiammazione. Senza una chiara evidenza medica che supporti un tipo di cuscino rispetto ad un altro, il comfort personale e la gestione del dolore sono la migliore guida. Consigliamo di leggere anche il seguente articolo su “Materasso per la Cervicale: come scegliere quello giusto“.

Torna su