Ansia e cervicale, esiste una correlazione?

Alle persone con problemi di ansia viene diagnosticata spesso una semplice cervicale e un dolore al collo viene definito spesso come un semplice stato d’ansia.

Articoli in rete sull’argomento evidenziano come non sia sempre facile fare distinzione tra un disturbo cervicale e uno stato d’ansia.

Ansia e risposta allo stress

Comportarsi in modo ansioso provoca l’attivazione della risposta allo stress (o reazione).

La risposta allo stress è un insieme di reazioni a catena che coinvolgono innanzitutto il sistema nervoso, il sistema endocrino e il sistema immunitario agendo di conseguenza su tutto l’organismo.

Si tratta di sistemi che operano in stretta interdipendenza.

La risposta allo stress è studiata per determinare specifici cambiamenti fisiologici, psicologici ed emotivi che migliorano la capacità del corpo di affrontare il pericolo – combattere o fuggire.

Questo è il motivo per cui la risposta allo stress viene spesso definita come la risposta “al combattimento” o “al volo”.

Una parte dei cambiamenti di risposta allo stress include il fatto che i muscoli del corpo si stringono nel tentativo di proteggere il corpo dai danni (i muscoli stretti sono più resistenti ai danni).

Questo effetto di contrazione muscolare può colpire qualsiasi muscolo o gruppo muscolare nel corpo, compresi i muscoli del collo e della nuca.

Molte persone ansiose e stressate soffrono di tensione al collo a causa dello stress causato da cause ansiose e / o stressanti.

La tensione del collo è un’indicazione comune di stress, incluso lo stress come causa ansiosa.

Ansia e cervicale

Il dolore cervicale è uno dei sintomi causati dall’ansia persistente.

Non si verifica in tutte le persone, ma molti sperimentano un grado di dolore al collo che varia da lieve, irritante a grave, tutto a causa dei loro sintomi di ansia.

Sia l’intorpidimento fisico sia quello emotivo possono essere spaventosi e ci sono una varietà di condizioni di salute che possono causare queste esperienze, ad esempio: colpo di frusta, ernia del disco, artrite, etc. e più intenso è il dolore tanto più è importante farlo controllare.

Ecco perché è fortemente consigliato avere sempre un medico di riferimento con cui parlare dei propri sintomi e comprenderne la vera causa.

La causa principale del dolore al collo è la tensione muscolare.

Durante i periodi di intensa ansia, i muscoli si irrigidiscono drammaticamente.

La tensione muscolare stringe i muscoli, specialmente nelle spalle, nella schiena e nel collo.

Più ansia si prova, più la tensione può causare dolore e disagio significativi.

Molte persone subiscono tensioni muscolari al collo durante i periodi di stress, ma quelli con ansia sono più inclini a notarlo e a concentrarsi su di esso.

Le persone con ansia, specialmente in caso di attacchi di panico, sono molto sensibili alle sensazioni fisiche, percependo maggiormente il dolore.

I disturbi della cervicale possono essere la causa di stati di ansia e attacchi di panico, soprattutto quando ci sono problemi di vertigini e sbandamenti.

Le vertigini influiscono sull’autonomia della persona che, ancor di più se ansiosa, si spaventa andando nel panico con conseguente tachicardia.

Come eliminare l'ansia e le reazioni che l'accompagnano?

Quando la sensazione è causata da un comportamento apprensivo e dai cambiamenti di risposta allo stress che lo accompagnano, calmare te stesso porterà lentamente alla fine dell’ansia e delle reazioni che l’accompagnano.

Mentre il tuo corpo si riprende dalla risposta attiva allo stress, questa sensazione dovrebbe ridursi e dovresti tornare piano piano in uno stato di “normalità”.

Tieni presente che possono essere necessari fino a 20 minuti o più perché il corpo si riprenda da una risposta allo stress, questo è normale e non dovrebbe essere motivo di preoccupazione.

Quando la tensione muscolare è causata da uno stato di ansia persistente, il controllo e l’eliminazione dell’ansia porterà alla cessazione dei sintomi.

Quando il corpo si sarà completamente calmato e recuperato, la tensione del collo dovrebbe diminuire completamente e con esso anche i sintomi legati ad uno stato di ansia.

È possibile accelerare il processo di recupero riducendo lo stress, praticando una respirazione rilassata, aumentando il riposo e il relax e non preoccupandosi di questa sensazione.

Certo, la tensione del collo può essere inquietante e persino fastidiosa, ma quando il tuo corpo si sarà ripreso dalla risposta allo stress e / o dallo stress prolungato, questo sintomo scomparirà completamente.

Come ridurre la tensione muscolare causata da uno stato d'ansia?

Generalmente quando l’ansia causa dolore al collo attraverso la tensione muscolare, la cosa migliore da fare è controllare prima l’ansia e tensione muscolare.

La maggior parte degli altri sintomi di ansia richiedono che tu risponda direttamente all’ansia perché il sintomo scompaia, ma i muscoli tesi hanno la tendenza a indugiare, quindi un trattamento aggiuntivo può essere prezioso.

Considera quanto segue:

Massaggio

Uno dei modi migliori per ridurre la quantità di dolore al collo è quello di massaggiare i muscoli che sono più irritati.

L’aggiunta di impacchi caldi può fornire un sollievo più rapido durante il rilassamento.

Consiglio in condizioni di dolore continuato di richiedere la consulenza di un fisioterapista.

Bagno caldo / doccia

Il calore è anche molto rilassante per i muscoli tesi.

Un bagno caldo è l’ideale, ma puoi anche prendere in considerazione una doccia calda e stare semplicemente abbastanza a lungo da riscaldare i muscoli del collo.

Il calore rende più difficile mantenere i muscoli in tensione e, in alcuni casi, l’acqua e il vapore possono alleviare l’ansia.

Stretching

Il dolore legato allo stress può andare via più velocemente se allunghi il muscolo che va dalla parte bassa della schiena fino alla parte superiore del collo.

Diversi esercizi di stretching efficaci vengono altamente raccomandati da medici.

Questi allenamenti delicati possono essere eseguiti comodamente da casa e senza la necessità di attrezzature specializzate.

Prova a fare Yoga

Se ti unisci a una classe o fai pose nel tuo salotto, lo yoga può aiutare ad alleviare la tensione, alleviare il dolore muscolare e ridurre l’ansia.

In effetti, la ricerca dimostra che solo pochi minuti di yoga al giorno possono migliorare drasticamente la vostra salute generale e la vostra capacità di far fronte allo stress.

Se non hai mai praticato lo Yoga e vuoi avvicinarti alla disciplina in modo semplice e naturale, ti consiglio il sito La Scimmia Yoga (personalmente consultato!).

Esercizio

Se non è troppo doloroso, un po’ di jogging e di esercizio fisico possono migliorare i sintomi della tensione muscolare.

Infatti quando si consuma energia nei muscoli, diventa più difficile per loro irrigidirsi durante i periodi di stress.

Queste strategie consentono di ridurre alcuni degli effetti della tensione muscolare sul tuo corpo.

Dovresti assicurarti di avere una sedia ergonomica che permetta una buona postura.

Ovviamente, se non controlli direttamente la tua ansia, è probabile che molti di questi sintomi ritornino.

Ecco perché sarà importante definire insieme ad uno specialista una strategia che ti aiuterà a ridurre gli stati di ansia.

Fonti:
www.anxietycentre.com
www.calmclinic.com
www.sleepadvisor.org

Torna su