Come scegliere un materasso? ce lo spiega l’esperto!

Ciao a tutti, molto spesso ci vengono rivolte delle domande, non solo da chi soffre di cervicale e/o mal di schiena, del tipo “come scegliere un materasso?”, “come scegliere il materasso giusto?” o “quale materasso scegliere?” e allora  abbiamo pensato di intervistare un esperto di materassi che grazie alla sua esperienza potrà aiutarci a capire come individuare il materasso più adatto a noi. Ecco a voi l’intervista e buona lettura!

Ciao, puoi dirci chi sei?

Salve, sono Adriano Bonetti

Come e quando hai iniziato con questo lavoro?

Ho iniziato questo lavoro nel 1978, consapevole che trascorriamo 1/3 della nostra vita a letto; ritenevo quindi fosse fondamentale riposare bene e per questo far riposare bene anche i nostri clienti, che è diventato il nostro obiettivo aziendale. Da subito abbiamo ritenuto necessario cercare collaborazioni con università e associazioni mediche per capire quali fossero i migliori materiali da utilizzare, oltre alle loro caratteristiche tecniche, come la densità.

La scelta del giusto materasso può aiutare a ridurre il mal di schiena e il dolore cervicale?

Scegliere il giusto materasso è fondamentale per chi ha problemi alla colonna vertebrale (cervicalgia o sciatalgia, ad esempio), perché di certo un buon materasso può aiutare a ridurli.

Approfondisci l’argomento leggendo anche:

Ci puoi spiegare come scegliere il materasso per il mal di schiena e la cervicale?

Il materasso andrebbe scelto in base al peso, alla statura e alla dimensione di fianchi e spalle (punti di pressione). Ad esempio, se una persona pesa 150 Kg ed è di statura minuta, non può di certo utilizzare lo stesso materasso, che però può essere usato da qualcuno che pesa 50 Kg, con statura media. Mal di schiena, dolori cervicali e altre patologie, vanno tenute in conto soprattutto a seconda della corporatura e della posizione di riposo.

Per quanto riguarda la rigidità del materasso ci consigli una superficie morbida o dura?

Per quanto riguarda la rigidità del materasso, esso dovrebbe essere anatomico; non morbido, né duro. In questo modo può seguire al meglio ogni curva del corpo, evitando spazi vuoti, permettendo alla colonna vertebrale di essere in posizione corretta (orizzontale) durante il riposo. In questo modo si prevengono anche le contratture muscolari e i cosiddetti punti di pressione, che potrebbero anche dare problemi di circolazione sanguigna.

Cosa ne pensi dei materassi in memory foam?

I materassi memory foam, sono nati da un brevetto NASA. Il memory foam era un materiale studiato per far sì che gli astronauti potessero restare seduti nella stessa posizione per settimane, senza sviluppare dolori alla schiena. Dalla mia esperienza e in ragione di questo, lo ritengo il miglior materiale possibile per il riposo, poiché segue al meglio il profilo corporeo. Permettendo quindi anche alla colonna vertebrale di restare in posizione corretta.

Qual è il tipo di materasso più adatto al mal di schiena e la cervicale?

Il materasso più adatto per dolori alla schiena e dolori cervicali, come ho già detto prima, è di sicuro un buon materasso in memory foam. Che sia anatomico, ergonomico e traspirante, in modo che possa sostenere al meglio il peso del corpo.

La rete e il cuscino sono importanti quanto il materasso?

La rete ha poca importanza con un materasso di buona qualità, la doga deve solamente reggere il peso delle persone e del materasso, permettendo il passaggio d’aria. Se acquistiamo un buon materasso, la rete deve solamente essere rigida, non deve avvallarsi o deformarsi. Perché così anche il materasso può perdere la sua forma.

Se acquistiamo un’ottima rete a doghe, con ammortizzatori e cursori di rigidità o peso, a quel punto il materasso dovrebbe avere un basso spessore, perché l’ergonomia è data dalla rete a doghe.

Il cuscino è fondamentale, deve seguire al meglio il profilo del collo e del capo, permettendo alle vertebre cervicali di essere in posizione corretta e rilassata, prevenendo il rischio di infiammazioni.

Ad esempio, un cuscino troppo alto, o troppo basso, causerebbe un errato allineamento delle vertebre, creando dei punti di pressione; che si tradurranno in dolori cervicali.

Approfondisci l’argomento leggendo anche: Cuscino per Cervicale: come sceglierlo?

In commercio sono presenti cuscini dalle forme diverse che promettono di risolvere i problemi di cervicale, sono realmente efficaci?

Personalmente, in base alle mie esperienze, consiglierei sempre un ottimo cuscino in memory foam, forato a saponetta. Questo perché ritengo sia quello che si adatta meglio a ogni tipo di testa e di posizione. I cuscini a onda sono ottimi ma in alcuni casi forzano la posizione di riposo e questo potrebbe creare altri problemi, specialmente per coloro che dormono sul fianco.

Ogni quanto e perché deve essere sostituito un materasso?

Il materasso va sostituito in media, una volta ogni 8/10 anni, per via del fatto che ogni notte, per 8 ore, perdiamo fino a 250 cc di umori e miliardi di cellule. Questi si depositano nel materasso e formano residui che favoriscono la proliferazione di acari. Un buon materasso, tuttavia, se usato correttamente, può essere sostituito anche dopo 20 anni. Tutto sta a che tipo di materasso stiamo usando, ma soprattutto a come lo usiamo. Quindi tutto dipende dalla corretta manutenzione e pulizia.

Per chi soffre di questi disturbi come consigli di dormire per ridurre l’infiammazione?

A chi soffre di dolori alla schiena o al collo, si consiglia sempre di riposare, per ridurre il dolore o l’infiammazione. Tuttavia, dormire e riposare non sono la stessa cosa. Chi soffre di dolori e vuole riposare dovrebbe cercare di dormire supino, con i piedi leggermente divaricati, scegliendo un materasso ergonomico che segua il corpo. Mantenendo nella giusta posizione le vertebre cervicali e dorsali.

Prima di chiudere, vuoi darci qualche suggerimento utile?

Un suggerimento utile può essere quello di fare il nostro test che aiuta nella scelta del materasso adatto a se stessi, o eventualmente richiedere un consiglio prima di acquistare un materasso; dal momento che la scelta del materasso è soggettiva e andrebbe fatta personalmente.

Fate attenzione però, perché in commercio si trovano migliaia di tipologie di memory foam, pertanto scegliete solo prodotti certificati e realizzati in Italia.

Bisogna pensare che arriviamo a spendere 1000 € per un cellulare o un vestito firmato; un suggerimento infine è quello di farsi la seguente domanda: “Quanto siamo disposti a spendere per riposare bene, dato che passiamo 1/3 della nostra vita a letto?”

Adriano ti ringrazio a nome di tutti per la tua disponibilità e per i preziosi consigli che hai voluto fornirci. Alla prossima!

Quale materasso scegliere? Fai il test!

Se non sai quale materasso scegliere e ti occorre un aiuto per effettuare una scelta giusta e consapevole ti consigliamo di iniziare subito il test.

Torna su